BIOGRAPHY

English

Italian saxophonist with a classical background, Isabella Fabbri is a creative, versatile and experimental artist. She performs as a soloist, in symphonic orchestras, in several ensembles and she is interested in performances combining different music influences and different forms of art.

Isabella has performed in some of the most prestigious theaters and concert halls including Teatro alla Scala in Milan, Auditorium Parco della Musica in Rome, Cité de la Musique et de la Danse in Strasbourg, Flagey in Bruxelles as well as in international festivals including MITO SettembreMusica, Venice Biennale, Milano Musica Festival, George Enescu Festival in Bucharest, Festival Internacional de Saxofone in Palmela, Música Nova Festival in São Paulo and Laberitos Sonoros Festival in Mexico City.

 

Her solo project “Sounds at an Exhibition”, a site-specific performance for museums of modern and contemporary art, was presented in 2015 during the World Saxophone Congress in Strasbourg and at the international conference “The Museum in the Global Contemporary” at the University of Leicester. It has been on tour in museums all over the world ever since. Her project won the Movin’up Prize 2015 supported by the Italian Ministry of Culture.

 

Winner of national and international competitions, she collaborated with Filarmonica del Teatro alla Scala, Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, Orchestra Sinfonica “La Verdi” di Milano, Orchestra and Filarmonica del Teatro Regio di Torino, Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli, playing with notorious conductors such as Riccardo Chailly, Peter Eötvös, Wayne Marshall, Vasily Petrenko, Antonio Pappano. She played as a soloist with Orchestra dell'Accademia Filarmonica di Bologna, Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, Orchestra della Magna Grecia. She is a member of the European Contemporary Orchestra, a 33 musicians ensemble with whom she has performed at many contemporary music Festivals all over Europe collaborating with international composers as Ivan Fedele, Bernard Cavanna, Adrian Iorgulescu. She premiered over 20 new compositions.

 

She performs in duo with the pianist Davide Finotti; she is part of the Elise Hall Saxophone Quartet, a group specialized in the crossover repertoire for saxophone quartet who collaborates with contemporary composers as Michael Nyman; she is a member of the Gershwin Quintet, an ensemble composed by a saxophone quartet and a piano focused on the music of George Gershwin; she is one of the founders of the Bateau-Lavoir Collective, a group composed by Italian artists who are dedicated to the creation of new repertoire, promoting the contemporary artistic languages. Recently she started a duo with the multi-instrumentalist Damiano Della Torre, composing pieces for acoustic and electronic instruments on a loop with contaminations from different music styles.

 

She recorded for the labels DECCA, Da Vinci Publishing. In 2018 she founded her label Good Waves Records in collaboration with Damiano Della Torre.

 

She is a D'Addario, BG France and Yanagisawa artist. She represents the brand D’Addario Woodwinds in Italy and Europe, during national and international events dedicated to saxophone and clarinet.

 

Isabella started to play saxophone under the direction of Marco Gerboni at the Conservatory of Ferrara, her hometown, where she got her bachelor’s degree in classical saxophone and a master’s degree in chamber music, cum laude. She received her master’s degree in saxophone cum laude from the Conservatory of Milan, specializing in contemporary music repertoire with Mario Marzi. She continued her studies with Philippe Geiss incorporating musical improvisation and electroacoustic creation at the Conservatory of Strasbourg, where she obtained her specialization diploma. In addition to this, she attended to several masterclasses with international teachers, such as Claude Delangle, Vincent David, Jean-Denis Michat, Jean-Marie Londeix. She graduated cum laude in musicology at the University of Pavia whilst also specializing in pedagogy of music at the Teatro alla Scala Academy in Milan. She is now pursuing a PhD in performing arts at the University of Lisbon, focused on her artistic project “Sounds at an Exhibition”.

 

 

Italian

 

Saxofonista italiana di formazione classica, Isabella Fabbri è un’artista creativa, poliedrica e sperimentale. Attiva come solista, in orchestre sinfoniche ed in vari ensemble, si interessa anche a performance dove si fondono diversi linguaggi musicali e diverse forme d'arte.

 

Si è esibita in alcune delle più importanti sale da concerto europee tra cui il Teatro alla Scala di Milano, l’Auditorium Parco della Musica di Roma, l'Auditorium della Cité de la Musique et de la Danse di Strasburgo, il Flagey di Bruxelles e nell’ambito di festival internazionali come MITO SettembreMusica, La Biennale di Venezia, Festival Milano Musica, Festival George Enescu di Bucarest, Festival Internacional de Saxofone di Palmela, Festival Música Nova di San Paolo, Festival Laberintos Sonoros di Città del Messico.

 

È ideatrice e performer di "Sounds at an Exhibition", performance site-specific per musei di arte moderna e contemporanea che mette in dialogo arte visiva e musica, presentata in prima assoluta nel 2015 al Congresso Mondiale del Saxofono di Strasburgo e durante la conferenza “The Museum in the Global Contemporary” all’Università di Leicester. Da allora il progetto conta, tra le altre, residenze artistiche presso il MAMCS di Strasburgo, il MART di Rovereto, il CENART di Città del Messico. Il progetto è vincitore del premio Movin'Up 2015 del Ministero Italiano dei Beni Culturali.

 

Premiata in concorsi nazionali ed internazionali, ha collaborato con la Filarmonica della Scala, l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, l’Orchestra Sinfonica “La Verdi” di Milano, l'Orchestra e la Filarmonica del Teatro Regio di Torino, l’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli, sotto la guida di noti direttori quali Riccardo Chailly, Peter Eötvös, Wayne Marshall, Vasily Petrenko, Antonio Pappano. Ha suonato in veste di solista con l'Orchestra dell'Accademia Filarmonica di Bologna, l'Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, l'Orchestra della Magna Grecia. È membro della European Contemporary Orchestra con cui si è esibita in Festival di musica contemporanea di tutta Europa, collaborando con compositori internazionali quali Ivan Fedele, Bernard Cavanna, Adrian Iorgulescu. Ha realizzato più di 20 prime esecuzioni.

 

Suona in duo con il pianista Davide Finotti; è membro dell'Elise Hall Saxophone Quartet, gruppo specializzato nel repertorio crossover per quartetto di sax che collabora con compositori contemporanei tra i quali Michael Nyman; fa parte del Gershwin Quintet, formazione composta da un quartetto di sax e un pianoforte che propone arrangiamenti inediti dei capolavori di George Gershwin; è tra i fondatori del Collettivo Bateau-Lavoir, gruppo sperimentale formato da artisti italiani che si dedicano alla produzione di nuovo repertorio, promuovendo i linguaggi artistici contemporanei. Di recente formazione il duo con il polistrumentista Damiano Della Torre, con il quale compone brani per strumenti acustici ed elettronici in loop, contaminati da diversi stili musicali.

 

Ha registrato dischi per le etichette DECCA, Da Vinci Publishing, Digressione Music. Nel 2018 fonda la sua etichetta Goodwaves Records.

 

E' artista D'Addario, BG France e Yanagisawa. Rappresenta il marchio D'Addario Woodwinds in Italia ed Europa, nell'ambito di eventi nazionali ed internazionali dedicati al saxofono e al clarinetto.

 

Isabella Fabbri si diploma in saxofono classico e musica da camera, con lode, sotto la guida di Marco Gerboni presso il Conservatorio "G. Frescobaldi" di Ferrara, sua città natale. Si perfeziona con Mario Marzi al Conservatorio "G. Verdi" di Milano, dove ottiene con lode il diploma accademico di II livello in saxofono, specializzandosi nel repertorio contemporaneo. Completa i suoi studi allargandosi alla musica elettroacustica e alle musiche improvvisate nella classe di Philippe Geiss presso il Conservatorio di Strasburgo, conseguendo il diplôme de spécialisation. Si è inoltre perfezionata nel corso di masterclass con maestri di fama internazionale tra i quali Claude Delangle, Vincent David, Jean-Denis Michat, Jean-Marie Londeix. Laureatasi con lode presso la facoltà di musicologia dell'Università di Pavia (sede di Cremona) con una tesi di filologia musicale, ottiene successivamente il diploma di perfezionamento universitario in "Cognizione musicale: Neuroscienze, Psicologia e Pedagogia della Musica" presso l'Accademia del Teatro alla Scala di Milano. Sta attualmente lavorando ad una tesi di dottorato in arti performative presso l'Università di Lisbona, incentrata sul suo progetto artistico “Sounds at an Exhibition”.